Il Calo di peso, le ragioni

cfr anche L'Aumento di peso  e Il paziente magro

CAUSE DI CALO PONDERALE

L'elenco delle possibili cause di calo ponderale è lungo. In età avanzata le cause più comuni sono la depressione, i tumori e le affezioni benigne dell'apparato gastroenterico. Tra i tumori, quelli del polmone e dell'apparato gastroenterico si associano più frequentemente alla perdita d i peso corporeo. Nei pazienti più giovani dovrebbe essere tenuta in considerazione l'eventualità di diabete, ipertiroidismo, disturbi psichiatrici (compresi i disordini alimentari) e infezioni, soprattutto quella da HIV. Un anziano affetto da ipertiroidismo inapparente può presentare soltanto perdita di peso e debolezza, con poche altre manifestazioni di tireotossicosi. Anche il diabete, al suo esordio, è spesso accompagnato da calo ponderale dovuto alla glicosuria e alla perdita delle azioni anaboliche proprie dell'insulina. Un'insufficienza surrenalica può invece essere sospettata in caso di iperpigmentazione cutanea, iponatriemia e iperkaliemia.

APPROCCIO AL PAZIENTE

Mettere in conto:

Neoplasie maligne
Alterazioni metaboliche ed endocrine
Ipertiroidismo
Diabete mellito
Feocromocitoma
Insufficienza surrenale
Affezioni dell'apparato gastrointestinale
Malassorbimento
Occlusione
Anemia perniciosa
Cardiopatie
Ischemia cronica
insufficienza cardiaca congestizia cronica
Pneumopatie
Enfisema
Broncopneumopatia cronica ostruttiva
Insufficienza renale
Malattie reumatologiche
Infezioni
HIV
Tubercolosi
Infestazione da parassiti
Endocardite batterica subacuta
Farmaci
Antibiotici
Antinfiammatori non steroidei
Inibitori della ricaptazione della
serotonina
Metformina
Levodopa
ACE-inibitori
Altri farmaci
Patologie del cavo orale e dei denti
Fattori legati all'età
Variazioni fisiologiche
Diminuzione del senso del gusto
e dell'olfatto
Disabilità funzionali
Alterazioni neurologiche
Ictus
Malattia di Parkinson
Patologie neuromuscolari
Demenza
Fattori sociali
Isolamento
Precarie condizioni economiche
Fattori psichiatrici e comportamentali
Depressione
Ansia
Lutti
Alcolismo
Disturbi dell'alimentazione
iperattività fisica
Fattori sconosciuti

L'esame neurologico deve comprendere la valutazione dello stato mentale e uno screening per la depressione. Gli esami di laboratorio vanno eseguiti per confermare o escludere una possibile diagnosi posta su base clinica. Nella fase iniziale si dovrebbe procedere con un emocromo completo con formula leucocitaria, esami biochimici come glicemia, elettroliti, indici di funzionalità epatica e renale, calcemia, ormone tireostimolante (thyroid-stimulating hormone, TSH), un esame delle urine e la radiografia del torace. Nei pazienti con fattori di rischio per l'infezione da HIV va inoltre eseguito il test per la ricerca di anticorpi anti-HIV, mentre tutti i pazienti dovrebbero essere sottoposti agli esami di screening tumorale raccomandati secondo l'età e il sesso, come la mammografia e la colonscopia. In presenza di segni o sintomi gastrointestinali trovano ampia indicazione gli esami endoscopici del tratto gastroenterico inferiore e uno studio radiologico dell'addome mediante tomografia computerizzata (TC) o risonanza magnetica (RM), che conducono alla diagnosi in una percentuale  di casi relativamente elevata. In tutti i casi in cui l'eziologia del calo ponderale resta ignota è consigliabile un attento follow-up clinico piuttosto che la prescrizione di continui esami senza un'indicazione precisa.

indice di visita